1. Olga
  2. Domande e risposte
  3. Venerdì 07 dicembre 2018, 05:03
  4.  Iscriviti via e-mail
Ciao, dimmi per favore, ho fatto la scleroterapia nel centro flebologico di Tula, il dottore ha perforato una vena, lo sclerosante è andato sotto la pelle, si è formata la necrosi. La crosta si è staccata e ho visto una ferita molto profonda, solo terrorizzata da quella che sarebbe stata la cicatrice. Non so se ho bisogno di lavare la ferita con qualcosa, o crescerà troppo. Dimmi cosa fare? Come puoi rimuovere le cicatrici, perché ho scelto la bellezza, ma è andata al contrario.
commento
Non ci sono ancora commenti.
Semenov Artem Yurievich Risposta accettata
0
voti
Buona giornata! Cara Olga, purtroppo, la necrosi cutanea dopo la scleroterapia è possibile, sebbene nelle mani esperte di un flebologo sia piuttosto rara. Una ferita aperta deve essere trattata sotto la supervisione a tempo pieno di uno specialista e non è del tutto corretto fornire raccomandazioni in questo formato. Se non hai la tendenza a formare cicatrici ipertrofiche e cheloidi, la cicatrice sarà appena visibile.
commento
Non ci sono ancora commenti.
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte in questa discussione.