Rimozione delle vene dei ragni o delle teleangectasie sulle gambe con un laser

Contenuto:

  1. Cos'è un laser in senso moderno?
  2. Storia dello sviluppo della medicina laser
  3. Meccanismo di azione del laser sui vasi sanguigni
  4. Esame prima della procedura laser
  5. Indicazioni per il trattamento laser transcutaneo
  6. Controindicazioni alla rimozione vascolare laser
  7. Caratteristiche della rimozione delle vene del ragno o della teleangiectasia con un laser percutaneo

Cos'è un laser in senso moderno?

 

Un laser è un dispositivo che crea un potente flusso di radiazioni elettromagnetiche con una lunghezza d'onda specifica. In altre parole, è un fascio di luce monocromatica ad alta intensità. I postulati che hanno permesso di creare un tale dispositivo sono stati formulati da Albert Einstein all'inizio del XX secolo e il primo generatore quantistico ottico (laser) che produce onde nel campo ottico è stato creato nel 1960 da Theodore Maiman (USA).

Generatore laser "CUTERA XEO"

Generatore laser "CUTERA XEO"

 

Storia dello sviluppo della medicina laser

 

Formazioni vascolari di varia localizzazione, essendo difetti estetici, spesso causano disagio psicologico sia nelle donne che negli uomini. I primi tentativi di risolvere tali problemi utilizzando la radiazione laser sono stati effettuati alla fine degli anni '60 e all'inizio degli anni '70 del secolo scorso. È stato utilizzato un laser argon cw. Nonostante la sua efficacia, l'abbondanza di reazioni avverse (cicatrici, dispigmentazione permanente) ha limitato in modo significativo l'uso di questa tecnica.

La situazione ha cambiato la formulazione della teoria della fototermolisi selettiva degli scienziati della Harvard Medical School Richard Anderson e John Parrish nel 1983. Ciò ha rappresentato una sorta di rivoluzione nella tecnologia medica laser. La base di questa teoria è l'assorbimento selettivo di radiazioni con diverse lunghezze d'onda da parte di diverse sostanze. Cioè, il raggio di luce di una certa luce monocromatica verrà assorbito dalla sostanza del cromatoforo (la cui concentrazione nella cellula bersaglio è molto più alta), le impartirà energia e causerà l'effetto corrispondente senza influenzare i tessuti circostanti. La determinazione della lunghezza d'onda appropriata, della durata dell'impulso e della densità di energia ha consentito ai medici di indirizzare selettivamente l'emoglobina nei vasi sanguigni senza danneggiare i tessuti circostanti. Il risultato di questa tattica è stata una forte diminuzione degli effetti collaterali, come ipo e iperpigmentazione, quasi completa assenza di cicatrici.

Meccanismo di azione del laser sui vasi sanguigni

 

L'obiettivo finale del trattamento laser è quello di indurre danni alla parete del vaso distruggendo l'emoglobina riducendo al minimo i danni alle strutture adiacenti. Quando si sceglie un laser, il primo passo è determinare i picchi di assorbimento spettrale del cromoforo bersaglio. Nel caso di lesioni vascolari, si tratta di deossiemoglobina, ossiemoglobina e acqua. I sistemi laser utilizzati per trattare le lesioni vascolari emettono lunghezze d'onda vicino a questi picchi. Lunghezze d'onda maggiori sono preferite per lesioni vascolari relativamente profonde come le vene delle gambe, mentre lunghezze d'onda più corte sono più adatte per la rimozione di lesioni vascolari superficiali come le vene dei ragni e le teleangectasie facciali.

Piattaforma laser "CUTERA XEO"

Piattaforma laser "CUTERA XEO"

 

Dopo aver scelto un laser adatto, è importante regolare correttamente i parametri di radiazione. Questi includono la durata dell'impulso, la densità di energia e la dimensione del punto luminoso. La durata dell'impulso è determinata dal tempo di rilassamento termico (TRT) del target. In sostanza, questo è definito come il tempo necessario al tessuto riscaldato per perdere circa la metà del suo calore. Un impulso laser inferiore o uguale al TRT provocherà danni limitati al vaso bersaglio. La densità di energia e la dimensione del punto luminoso influenzeranno direttamente la profondità della penetrazione ottica (nel tessuto). Cioè, un aumento di questi parametri sarà richiesto se il bersaglio si trova in profondità all'interno del derma, con un diametro maggiore del vaso bersaglio.

Nel trattamento di tutte le lesioni vascolari, il raffreddamento della superficie cutanea è essenziale per ridurre al minimo i danni all'epidermide.

Esame prima della procedura laser

 

Prima di iniziare il trattamento, il paziente viene sottoposto a visita medica generale, per l'assenza di controindicazioni. La procedura, di regola, non richiede una preparazione speciale, tuttavia, vale la pena astenersi dal prendere il sole, dal solarium, dal peeling chimico nell'area del trattamento, assumendo anticoagulanti per circa 2 settimane prima del trattamento.

Le vene dei ragni sono pericolose per la salute? La presenza di teleangectasie di per sé non rappresenta una minaccia per la vita e la salute. Tuttavia, in alcuni casi, la comparsa di ragnatele sulle gambe è associata a malattia varicosa, post-trombotica, displasia vascolare. Per identificare queste situazioni cliniche, tutti i pazienti vengono sottoposti a scansione duplex ecografica delle vene degli arti inferiori prima di iniziare il trattamento.

Durante una sessione dimostrativa di rimozione della stella laser

Durante una sessione dimostrativa di rimozione della stella laser

 

Indicazioni per il trattamento laser transcutaneo

 

Le indicazioni per il trattamento laser sono:

  • teleangiectasia ("Vene del ragno") - piccoli vasi sanguigni dilatati (diametro da 0,1 a 1 mm), rappresentati morfologicamente da asterischi e reticoli in varie parti del corpo.
  • Laghi venosi - è una papula morbida di colore blu scuro, viola, da 2 a 10 mm di diametro, solitamente localizzata sul viso, più spesso sulla pelle dell'orecchio esterno, bordo scarlatto delle labbra.
  • Vene reticolari nelle gambe - vasi dilatati, spesso contorti con un diametro di 1 - 3 mm.
  • emangiomi - tumori vascolari benigni. In base alla struttura e al tipo dominante di afflusso di sangue, si distinguono: tipi di emangiomi capillari, cavernosi, arteriosi, venosi e misti.
  • Macchie di vino (nevo flammeo) - un cambiamento locale nel colore della pelle causato da un'anomalia vascolare (malformazione capillare). Nella stragrande maggioranza dei casi, la patologia è congenita e persiste per tutta la vita (senza un trattamento appropriato).

Le controindicazioni al trattamento laser sono:

 

  • malattia oncologica
  • gravidanza
  • vitiligine
  • herpes, così come altre infezioni virali e batteriche nella fase acuta
  • malattie infettive

Caratteristiche della rimozione delle vene del ragno o della teleangiectasia con un laser percutaneo

 

La durata della procedura dipende dalla prevalenza dei cambiamenti vascolari e dura da 25 a 40 minuti. I parametri della radiazione laser vengono selezionati individualmente per ogni specifico paziente. La maggior parte delle neoplasie vascolari scompare irrevocabilmente immediatamente dopo l'esposizione al laser, sono necessarie procedure meno ripetute. Il loro numero (nella maggior parte dei casi, richiede da 1 a 3 sedute) e gli intervalli tra di loro sono determinati dal medico curante, in base al volume della lesione vascolare e alla reazione della pelle all'esposizione laser.

Dopo la procedura, il paziente può immediatamente tornare al suo solito stile di vita, tuttavia, è necessario astenersi dallo stress termico (bagno caldo, sauna) per 24 ore, non esporre le aree trattate a insolazione per 2 settimane (utilizzare la protezione solare con SPF 50 a uscire al sole aperto).

Il prezzo della coagulazione laser delle formazioni vascolari a Mosca varia ampiamente e può arrivare fino a 2000 rubli per stella.

Oggi la scleroterapia è il gold standard per il trattamento delle teleangectasie e delle vene reticolari. Tuttavia, ci sono situazioni (allergia alle sostanze sclerosanti, tripanofobia - paura dell'ago, presenza di vasi più piccoli del diametro dell'ago 30 G), metting (comparsa di una rete di microvasi nell'area della scleroterapia). Per questi pazienti, la terapia laser transcutanea è la soluzione ideale.

La capacità del sistema laser di fornire energia in modo molto preciso al bersaglio consente una rimozione efficiente e sicura di una varietà di formazioni vascolari in qualsiasi parte del corpo.